Home / Approfondimenti / La nostra firma per la nostra Chiesa

La nostra firma per la nostra Chiesa

LA NOSTRA FIRMA PER LA NOSTRA CHIESA
In base alle dichiarazioni annuale dei redditi, una quota pari all’8 per mille del gettito complessivo che lo Stato riceve dall’Irpef puoi contribuire a determinarlo a favore della Chiesa Cattolica e delle sue opere. La ripartizione dei fondi si fa esclusivamente in proporzione alle scelte espresse e quindi senza tenere conto degli “astenuti”. Quindi lo stato ripartisce l’intero 8 per mille senza che l’astensione di alcuni ne sottragga alla ripartizione una parte.
Tutte le firme hanno lo stesso valore e non è una tassa in più!
Se scegli in favore della Chiesa Cattolica, lo stato versa la quota spettante alla Conferenza Episcopale Italiana. Come previsto dalla legge 222/85, la CEI suddivide i fondi per tre finalità:

1. Esigenze di culto e pastorale della popolazione italiana
2. Interventi caritativi in Italia e nei paesi in via di sviluppo
3. Sostentamento dei sacerdoti.

Ogni anno, per scegliere devi semplicemente firmare dentro la casella “Chiesa cattolica” su uno dei modelli: 730, CUD, UNICO.
Il rendiconto pubblicato annualmente dalla CEI illustra il modo in cui la quota 8 per mille è stata ripartita e gestita. In più puoi navigare nella mappa interattiva delle opere 8 per mille per informazioni foto, video e altri materiali che testimoniano oltre i 5000 interventi realizzati anche grazie ai fondi dell’8 per mille.

Nelle nostre piccole parrocchie, come in tante altre, alcuni interventi, oltre al sostentamento dei sacerdoti che non grava in quasi nulla alle parrocchie, sono stati resi possibili grazie a questi fondi: il restauro dell’organo di Favaro, la costruzione del nuovo oratorio a Cossila San Grato, il consolidamento della casa parrocchiale di Cossila San Giovanni. Il tutto per più di cinquecentomila euro!!!

Le iniziative della CEI per aumentare la trasparenza dei dati, accrescono la coscienza e favoriscono la partecipazione dei fedeli e ti tutti i cittadini alla amissione caritativa e spirituale della Chiesa Cattolica.

Chi è esonerato dalla compilazione della denuncia dei redditi può compilare questo modulo, qui scaricabile, e consegnarlo al patronato o al proprio commercialista, si può anche consegnare in parrocchia in busta chiusa.

Siti dove puoi documentarti:
– www.8xmille.it
– www.sovvenire.it
– www.chiediloaloro.it
– www.insiemeaisacerdoti.it

Download (PDF, 50KB)